Come fare per.. Eredità


esecutore testamentario - rinuncia
Scheda aggiornata al 25/08/2021
DOVE

E’ competente il Tribunale del luogo nella cui giurisdizione si è aperta la successione (luogo dell’ultimo domicilio del defunto)

Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Genova: Ufficio Successioni
5° piano - stanza 42 - Tel. 010/5692364

Orario: lunedì – giovedì:  ore 9,00 – 13,00
venerdì: ore 9,00 – 12,00 sabato chiuso

Per accedere occorre prenotare on line https://www.tribunale.genova.it/PrenCancelleria.aspx

 

COS'E'

La parte che nel testamento è nominata esecutore testamentario può valutare di non accettare l’incarico.
In tal caso deve fare espressa rinuncia presso la cancelleria del Tribunale con le stesse forme previste per la dichiarazione di accettazione dell’incarico.
Lo stesso iter deve essere seguito da chi, dopo aver accettato l’incarico intenda rinunciarvi in presenza di una giusta causa.
Inoltre, chiunque vi abbia interesse può chiedere all’autorità giudiziaria di assegnare alla parte nominata esecutore testamentario un termine per l’accettazione, trascorso il quale inutilmente, l’esecutore si considera rinunziante (art. 702, comma 2, cod. civ.).

RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 700 e segg. c.c.

CHI

La parte nominata esecutore testamentario con testamento, che non intenda accettare l’incarico.
L’esecutore testamentario, il quale, dopo aver accettato l’incarico presso la cancelleria, intenda rinunciarvi.
E’ competente il Tribunale del luogo nella cui giurisdizione si è aperta la successione (luogo dell’ultimo domicilio del defunto)

COME

Al momento della formalizzazione della rinuncia occorre allegare:

• 1 marca da € 16,00 per atti giudiziari
• certificato di morte in carta libera;
• codice fiscale del defunto (tessera sanitaria od altro documento che lo attesti proveniente dall’Agenzia delle Entrate).
• copia conforme del testamento con estremi della registrazione in carta libera
• carta di identità e codice fiscale del rinunciante.

COSTO

- 1 marca da € 16,00

INOLTRE

Il verbale di rinuncia una volta formalizzato, viene annotato nel Registro delle Successioni.
Non è atto soggetto a registrazione sicché il rinunciante può chiedere subito la copia conforme dell’atto alla Cancelleria Successioni.
Per la richiesta con urgenza di copia autentica (ritiro immediato) occorrono:
- 1 marca da bollo da € 16,00 atti giudiziari
- 1 marca da € 35,40 per diritti di cancelleria
Per la richiesta senza urgenza di copia autentica (ritiro dopo tre giorni) occorrono:
- 1 marca da bollo da € 16,00 atti giudiziari
- 1 marca da € 11,80 per diritti di cancelleria

N.B.

Nel caso in cui il rinunciante non possa provvedere personalmente al ritiro della copia conforme del verbale, occorre segnalare alla cancelleria il nome della persona delegata.

I ricorsi per l’assegnazione del termine per l’accettazione dell’incarico ai sensi degli artt. 702, comma 2, cod. civ. comportano l’iscrizione di un nuovo fascicolo non contenzioso e richiedono il pagamento (per ciascun ricorso) del contributo unificato di euro 98,00 e la marca per anticipazioni forfettizzate di euro 27. L’interessato dovrà inoltre sostenere gli oneri per le copie del ricorso e per la notifica del ricorso.